Pedodonzia

 

Che cos’è la pedodonzia?
La pedodonzia (o odontoiatria pediatrica) è la branca dell’odontoiatria che previene e cura le patologie odontostomatologiche del paziente in età evolutiva, dai 2 ai 16 anni. Si occupa in particolare di prevenire l’insorgenza di lesioni cariose dei denti da latte (denti decidui), della loro eventuale cura e di intercettare eventuali malocclusioni.

 

Quando portare per la prima volta il bamabino dal dentista?

Generalmente è consigliabile fare una prima visita intorno al primo anno di età, con controlli successivi ogni sei mesi, man mano che la dentizione procede. Vi verranno inoltre date informazioni riguardanti la corretta alimentazione e igiene orale del bambino, l’utilizzo corretto di biberon e succhiotto, l’eventuale prescrizione di fluoro e la tempistica per intercettare eventuali disarmonie dentali e scheletriche.

 

I denti decidui vanno curati?

Il Centro Dentistico Italiano raccomanda di curare i denti decidui. 

Mantenere in buona salute i denti e i tessuti del cavo orale favorisce lo sviluppo di un apparato stomatognatico sano e armonico. I denti decidui infatti svolgono diversi ruoli fondamentali: consentono una corretta funzione masticatoria e fonetica, mantengono lo spazio e guidano l’eruzione dei denti permanenti e la crescita scheletrica.

Nel caso in cui si perdano precocemente i denti decidui, a causa di carie o traumi, è necessario che il pedodontista valuti la necessità di applicare un apparecchio ortodontico per mantenere gli spazi. In caso contrario spesso si creano complicazioni all'eruzione dei denti permanenti.

 

Che cos’è la fluoroprofliassi?
L’applicazione topica di fluoro o la sua assunzione per via orale durante lo sviluppo dei denti, aiuta a prevenire la carie, rinforza la struttura dello smalto e riduce gli effetti dannosi della placca. È fondamentale personalizzare la fluoroprofilassi sia durante la gravidanza sia nei primi anni del bambino in base all’assunzione sistemica di fluoro, il cui bilanciamento è importante per evitare il rischio di macchie o difetti dello smalto dei denti permanenti, causati da un suo sovradosaggio.

 

Che cosa è il fluoro?

Il fluoro è un sale minerale molto diffuso in natura: è presente nel suolo, nelle acque e in alcuni cibi (tè, pesce azzurro, verdure), ma la quantità che il nostro organismo ricava dagli alimenti è in realtà molto bassa, non superando il 40% del fabbisogno totale.
Il fluoro, come il calcio e il fosforo, è essenziale per la formazione dei denti e delle ossa: circa il 99% del fluoro presente nell’organismo è localizzato infatti nei tessuti mineralizzati.

 

In che cosa consiste la sigillatura dei solchi?
Quando i solchi dei denti permanenti sono molto accentuati, spesso è molto difficile rimuovere i residui di cibo, anche dopo un accurato spazzolamento. Viene consigliata quindi l’applicazione di una resina liquida, generalmente bianca, per facilitare le procedure di igiene e prevenire l’insorgenza di lesioni cariose. La terapia è del tutto indolore in quanto prevede solamente l’aggiunta di materiale biocompatibile senza rimuovere in alcun caso lo smalto dentale sano.

 

Quando va fatta la prima visita odontoiatrica?
Generalmente è consigliabile fare una prima visita intorno al primo anno di età, con controlli successivi ogni sei mesi, man mano che la dentizione procede. Le visite vanno fatte con i genitori, in occasione per esempio di una loro visita di controllo o di una seduta di igiene orale, anche per prendere familiarità con la figura del dentista e con l’attrezzatura dello studio odontoiatrico. Vi verranno inoltre date informazioni riguardanti la corretta alimentazione e igiene orale del bambino, l’utilizzo corretto di biberon e succhiotto, l’eventuale prescrizione di fluoro e la tempistica per intercettare eventuali disarmonie dentali e scheletriche.


Web Design
Conformità - Disclaimer - Informativa Privacy